Familia, Familiae

Familia, Familiae

 

 

Il nucleo più piccolo della società  è la famiglia, ma è anche quello più  ricco di particolare significato per l’insieme di valori  e di emozioni che investe e dei quali ne è a sua volta investito, giungendo a dettare abitudini, gesti, modi di dire propri, anche per generazioni; influenzando ambiti sociali, economici, politici.
La Rete di Atena  ha, tra gli scopi associativi, la prevenzione  e il contrasto alle difficoltà sociali e familiari delle fasce più deboli, in particolare della donna (in Italia è ancora principalmente  sui  soggetti femminili che si riversano  gli impegni e i “doveri” familiari) e intende farsi promotrice e capofila, con la collaborazione di altre associazioni, enti e organizzazioni,  di un progetto  che abbia la  famiglia come protagonista, mettendola sotto i riflettori, sviluppando ed evidenziando gli aspetti positivi da essa incarnati, ma analizzando anche le problematiche, le crisi, le debolezze,  i dolori che la vita pone sul cammino di ognuno di noi e che gli affetti familiari possono sia lenire e limitare, sia invece,  a volte, acutizzare o esserne
la principale causa.

Come una cassettiera che raccoglie nell’arco degli anni oggetti, ricordi, appunti, immagini di vita quotidiana, Familia, Familiae intende realizzare un programma che, iniziato già  nel 2012,  continuerà a proseguire
negli anni a venire con eventi, incontri, appuntamenti, sfide sportive, momenti divertenti in compagnia delle più amate famiglie dei cartoni animati e dei fumetti, approfondimenti, alcuni specificatamente dedicati ai Seniores, testimoni diretti del “secolo breve”, ricchissimo di avvenimenti epocali, di trasformazioni, con una straordinaria concentrazione di Storia e protagonisti di un oggi, dove, in particolare
nel mondo occidentale, il numero di anziani è molto elevato e l’aspettativa di vita si è allungata significativamente, modificandone completamente il ruolo sociale e familiare. Un programma che ha e che avrà, dunque, come unico filo conduttore  il concetto di famiglia, declinato nei vari  aspetti,  messo a confronto anche con quelle che, forzando il termine, si definiscono le “nuove famiglie”, come se l’impianto familiare tradizionale sia oramai talmente obsoleto e vecchio che si debba per forza rinnegare e “andare oltre”.

 

Programma

Il “taglio” volutamente dato, con gli appuntamenti non concentrati in un unico periodo e in un unico  luogo, ma sviluppati su tutto l’arco dell’anno, in Comuni differenti e in sedi diverse del territorio piemontese, sarà mantenuto, in quanto ha riscontrato interesse, così come l’ampio ventaglio differenziato di argomenti
trattati.
Sebbene tutta la programmazione proposta è inserita in Familia,Familiae; alcune delle manifestazioni e dei temi trattati variano di anno in anno, mentre altri già programmati nei precedenti calendari sarannob riproposti per sviluppare una continuità nel percorso progettuale intrapreso.
Il presente calendario di eventi ha avuto inizio con il 25 Novembre Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne.
Il programma come è stato inizialmente pensato potrebbe subire delle variazioni qualora sorgesse la necessità di sviluppare e approfondire temi che, scaturiti da avvenimenti nuovi o notizie non precedentemente ipotizzate,  possano diventare di particolare interesse.

Si intenderà veicolare attraverso i canali della scuola  progetti di crescita personale  e sociale che tengano in considerazione gli aspetti principali del vivere quotidiano degli adolescenti.

Per un ottimale raggiungimento degli obiettivi prefissati La Rete di Atena sta coinvolgendo anche altre associazioni tra le quali: D.I.V.A , Scuola & Futuro, Amici del Piemonte, Kaleidos, oltre alla filiera di organizzazioni che lavorano presso la Casa del Quartiere di Via Dego a Torino.

 

Obiettivi

Gli obiettivi che questo progetto si prefigge sono quelli di  riposizionare la famiglia come tema centrale delle politiche sociali ed economiche, sviluppando attorno a essa un dibattito ampio, sfaccettato, continuativo, in quanto nella società contemporanea, talvolta presi da tematiche considerate più moderne o di maggior appeal, ci si scorda del valore e della responsabilità personale e collettiva che è insita e propria del concetto di famiglia.

Il target al quale esso si rivolge è ampissimo, praticamente tutti: dai bambini agli anziani, siano essi italiani e stranieri.

Pubblicizzazione

Dopo una presentazione iniziale del progetto, degli obiettivi che esso si prefigge  e del programma,che di volta in volta saranno ripresentati, si diffonderà la comunicazione sui singoli avvenimenti attraverso tutti i vari canali messi a disposizione dai media, compresi i social-network, attraverso il coinvolgimento delle associazioni partecipanti, delle strutture e dei Comuni ospitanti ogni singolo evento.

Commenti chiusi